Che cos'è il registro dei negozi? | Definizione, scopo, pro e contro

Stores Ledger si riferisce a un documento o una dichiarazione che conserva le registrazioni del valore e della quantità di diversi articoli di magazzino emessi, ricevuti e il loro saldo finale. Viene spesso confrontato con Bin Cards poiché entrambe queste dichiarazioni vengono utilizzate per registrare i materiali di scorta.

Tuttavia, va notato che i registri dei negozi non devono essere aggiornati prima che le transazioni abbiano avuto luogo nonostante richiedano una manutenzione regolare. Le Bin Card, invece, devono essere mantenute aggiornate prima che avvengano le transazioni.

Oltre a ciò, gli Store Ledger contengono il valore dei materiali e sono gestiti dall'ufficio costi. Al contrario, Bin Cards non tiene conto del valore degli articoli in stock e il negozio incaricato è responsabile della loro manutenzione.

Per quale scopo vengono utilizzati i registri dei negozi?

I registri dei negozi, in generale, vengono utilizzati per la gestione delle transazioni di inventario. Tuttavia, qualora si dovessero chiedere loro specifiche finalità, nell'elenco saranno individuati:

  1. La manutenzione dei registri dei negozi aiuta a farsi un'idea della quantità e del valore degli articoli in stock di un'azienda.
  2. Aiutano gli imprenditori a decidere se sono necessari o meno materiali di scorta aggiuntivi.
  3. I registri dei negozi aiutano il personale addetto alla contabilità e al controllo a calcolare il valore finale dei materiali di scorta disponibili.

Come mantenere un registro dei negozi?

I registri dei negozi sono generalmente assegnati a ciascun componente di un particolare materiale. Quando il personale addetto alla determinazione dei costi registra semplicemente le quantità degli articoli in stock, la dichiarazione risultante viene denominata Bin Card. Tuttavia, ciò che distingue un Libro Mastro da una Carta Cestino è la presenza di alcune colonne aggiuntive.

Le colonne che compongono un libro mastro dei negozi includono:

  1. Il costo o il valore degli articoli in stock.
  2. Articoli di inventario ricevuti.
  3. Articoli di inventario emessi.
  4. Articoli in stock minimo.
  5. Articoli a magazzino massimo.

Le colonne massimo e minimo consentono ai titolari dell'attività di avere un'idea del livello di articoli disponibili in magazzino e determinare se sono necessari o meno ulteriori articoli di inventario.

Di conseguenza, le aziende possono ordinare articoli di scorta aggiuntivi quando scoprono che la quantità delle scorte disponibili è scesa al di sotto del livello minimo. Di conseguenza, gli imprenditori non esauriscono mai l'offerta di scorte.

Oltre a ciò, la colonna del valore o del costo dell'articolo fornisce all'addetto al calcolo dei costi un'idea dell'importo del capitale speso e ricevuto per gli articoli di inventario e del valore finale dei fondi disponibili.

Vantaggi di Stores Ledger

La gestione dei registri dei negozi aiuta gli imprenditori in vari modi. Alcuni dei vantaggi significativi dei registri dei negozi includono:

  1. Aiutano a conoscere la quantità e il valore dei materiali di scorta disponibili.
  2. Il controllo interno nella gestione degli articoli di inventario può essere stabilito utilizzando i libri mastri dei negozi.
  3. Facilitano il calcolo del costo e della quantità degli articoli di inventario effettivamente disponibili durante i conteggi e gli audit annuali.
  4. I proprietari dell'azienda diventano vigili quando il numero di articoli in stock scende al di sotto del livello minimo secondo i registri dei negozi.

Svantaggi di Stores Ledger

Anche se i registri dei negozi hanno diversi vantaggi, non sono davvero privi di limitazioni. Alcuni dei principali difetti dei registri dei negozi includono:

  1. L'elevato numero di colonne presenti nei libri mastri dei negozi rende complicato il processo di elaborazione.
  2. Ci sono possibilità di errori materiali, poiché è necessario riempire troppe colonne durante il processo di aggiornamento.
  3. I record trovati nei libri mastri dei negozi non sono dettagliati. Sono semplici riassunti delle transazioni effettive.

Riferimenti

  1. http://www.indianjournals.com/ijor.aspx?target=ijor:ijmss&volume=5&issue=4&article=043&type=pdf
  2. http://studymaterial.unipune.ac.in:8080/jspui/bitstream/123456789/7319/3/72%20Cost-I%20%20%20%20%20%28D%20TO%20I%29%20%20%20%20IMP%20DEFINITIONS.pdf
x
2D vs 3D