Differenza tra costo del capitale e tasso di sconto (con tabella)

Gestire un'impresa, piccola o grande che sia, potrebbe sembrare facile da gestire e mantenere; solo le persone ad esso associate e che lavorano giorno e notte sanno quanto tempo e pazienza ci vogliono. Mantenere tutto come contabilità, vendite, acquisti, sconti, gestione di clienti e dipendenti in equilibrio è importante per avere un flusso regolare negli affari e nel lavoro.

Tenere traccia di tutto ed essere aggiornati è fondamentale per gestire un'impresa. Non puoi continuare a sperare in profitti senza una pianificazione preventiva e adeguata. Il calcolo di statistiche, entrate, costo del capitale, tassi di sconto, ecc. Fa parte di un'attività. Gli azionisti dei proprietari, gli investitori, sono tutti coinvolti in esso. Questi sistemi ci aiutano a tenere traccia delle opportunità di investimento e aiutano a massimizzare i profitti.

Costo del capitale vs tasso di sconto

La differenza tra il costo del capitale e il tasso di sconto è che il costo del capitale è il rendimento necessario per il successo di qualsiasi nuovo progetto, mentre il tasso di sconto è il tasso di interesse utilizzato per calcolare il valore attuale dei flussi di cassa che possono essere acquisiti da un progetto in futuro.

Il costo del capitale è un fattore importante per rendere redditizio un investimento o un progetto. È il ritorno necessario per renderlo possibile. Se il rendimento non è maggiore o uguale all'importo richiesto, non sarai in grado di giustificare il costo del tuo progetto. Questo dipende dal tipo di finanziamento utilizzato per pagare il progetto. Si chiama costo del capitale se il finanziamento è interno, e si chiama costo del debito se è finanziato esternamente.

Il tasso di sconto utilizza l'analisi del flusso di cassa scontato (DFC) per determinare il valore attuale del flusso di cassa che sarà acquisito o acquisito in futuro. Il tasso di sconto è il tasso di interesse. Questo aiuta a determinare se il flusso di cassa in futuro sarà un profitto (più dell'esborso di capitale) o no. È inutile iniziare un nuovo progetto o investire in esso se i costi sono superiori alle entrate previste.

Tabella di confronto tra costo del capitale e tasso di sconto

 Parametri di confronto  Costo del capitale Tasso di sconto
 Definizione Il ritorno richiesto che un'azienda accetta per giustificare l'investimento di un progetto. Il valore stimato del flusso di cassa attuale che possiamo guadagnare in futuro.
 Calcolo Può essere calcolato con tre metodi, solo costo del debito o capitale proprio o combinando entrambi in WACC. Calcolato con due metodi WACC e APV (valore attuale corretto).
 Importanza  Massimizza i potenziali investimenti, aiuta gli investitori a prendere le decisioni giuste, ecc. Valore temporale del denaro, calcolare l'NVP, determinare i rischi, ecc.
 tipi Costo esplicito del capitale, implicito, specifico, media ponderata, ecc. Il tasso privo di rischio, WACC, ecc
 Relazione Non può essere totalmente un tasso di sconto. Il tasso di sconto può essere utilizzato come costo del capitale in WACC quando l'azienda sta valutando un potenziale progetto.

Qual è il costo del capitale?

Il costo del capitale è un fattore molto importante per il successo e la validità di un progetto. È il ritorno richiesto per giustificare i costi del progetto e ottenere profitti. Quando l'investimento fatto è interno, è noto come costo del capitale proprio, e quando è esterno, è chiamato costo del debito.

Quindi, quando gli investitori calcolano il costo del capitale, intendono la media di entrambi i costi, interni ed esterni. I costi dovrebbero essere lungimiranti e mostrare rischi e rendimenti futuri. Il costo medio ponderato del capitale (WACC) è la combinazione dei costi del capitale proprio e del costo del debito.

Formula del costo del debito = debito totale/ interessi passivi X (1- T).

Formula del costo del capitale = Es = Rf + Beta ( Rm – Rf)

Formula di WACC = (E/V + Re) + ((D/V) X Rd) X 1-Tc

C'è molta concorrenza nel mercato, e quindi ottenere i massimi rendimenti può essere un compito. Il tasso di rendimento guadagnato dall'investimento decide il valore dell'impresa rispetto agli altri sul mercato. Gli investitori devono dare il loro cento per cento per ottenere il rendimento richiesto che deve essere superiore al costo del capitale.

Il costo del capitale è un importante strumento economico e contabile. Ci sono diversi motivi per cui è importante. Può aiutare a massimizzare i potenziali investimenti, aiuta gli investitori a prendere le giuste decisioni, aiuta ad assistere il budget di capitale, a progettare la giusta struttura del capitale e anche a valutare le prestazioni per un uso futuro. Opportunità di mercato, rischi, inflazione, fornitori di capitale sono alcuni fattori che influenzano il costo del capitale.

Che cos'è il tasso di sconto?

Il tasso di sconto viene calcolato per vedere se il flusso di cassa futuro sarà redditizio o no. è il tasso di interesse che fornisce la stima del valore attuale del flusso di cassa che si otterrà in seguito (futuro). Usano l'analisi del flusso di cassa scontato (DFC). È il numero che deve soddisfare o essere superiore al costo del capitale.

L'analisi DFC è un metodo che viene utilizzato per calcolare il valore dell'investimento attuale, in base alla stima di quanto valore genererà in futuro. Verifica se un progetto vale finanziariamente o no. Se il valore netto del flusso di cassa attuale è positivo, solo allora un progetto può essere considerato utile.

Se la società sta investendo in attività standard, viene utilizzato un tasso di rendimento privo di rischio come tasso di sconto e, se la società sta valutando il potenziale progetto, può utilizzare il WACC come tasso scontato. Per calcolare il flusso di cassa scontato dell'azienda, in primo luogo, deve prevedere il flusso di cassa atteso, quindi scegliere un tasso di sconto appropriato e infine sottrarre il flusso previsto dalla cassa attuale.

Il tasso di sconto viene utilizzato per calcolare il valore temporale del denaro, calcolare il NVP, determinare i rischi degli investimenti e il costo opportunità, confrontare il valore futuro degli investimenti, ecc.

Principali differenze tra costo del capitale e tasso di sconto

  1. Il costo del capitale è il rendimento richiesto che un'azienda accetta per giustificare l'investimento di un progetto, mentre il tasso di sconto è il valore stimato del flusso di cassa attuale che possiamo ottenere in futuro.
  2. Il costo del capitale può essere calcolato con tre metodi, solo costo del debito o del capitale o combinando entrambi nel metodo WACC, mentre il tasso di sconto è calcolato con due metodi WACC e APV (valore attuale rettificato).
  3. Il costo del capitale non può essere un tasso di sconto, mentre il tasso di sconto può essere utilizzato come costo del capitale in WACC quando l'azienda sta valutando un potenziale progetto.
  4. Costo esplicito del capitale, implicito, specifico, medio ponderato, ecc., Sono i tipi di costo del capitale, mentre il tasso privo di rischio, WACC, ecc., sono alcuni tipi di tasso di sconto.
  5. Il costo del capitale viene utilizzato per massimizzare i potenziali investimenti, aiutare gli investitori a prendere le decisioni giuste, ecc., mentre il tasso di sconto viene utilizzato per il valore temporale del denaro, calcolare il VAN, determinare i rischi, ecc.

Conclusione

Capire il costo del capitale e il tasso di sconto a volte può essere un po' difficile in quanto sono due parole molto simili, ma conoscere entrambi i termini è importante. Molti investitori subiscono perdite e quindi devono interrompere quel progetto o l'attività stessa. Ciò è dovuto principalmente al fatto che non hanno eseguito una pianificazione adeguata e non hanno stimato il valore correttamente.

Ogni settore o azienda avrà il proprio costo del capitale; sta a loro come riescono a ottenere profitti e restituirli agli investitori e agli azionisti. Dovrebbero sempre avere un costo del capitale basato sui loro avversari nel settore delle donne per evitare perdite.

Riferimenti

  1. https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/j.1540-6261.2004.00672.x
  2. https://heinonline.org/hol-cgi-bin/get_pdf.cgi?handle=hein.journals/emlj68&section=12
x
2D vs 3D