Differenza tra sommario e indice (con tabella)

Scrivere e pubblicare un pezzo è un processo che richiede allo scrittore di impegnarsi per creare una compilazione leggibile.

Un'informazione scritta passa attraverso molte modifiche. Ogni singola pagina organizzata per avere un senso, con così tante pagine, capitoli, titoli, parole, l'arrangiamento è tutto ciò che gioca un ruolo.

Un documento/romanzo medio o uno professionale differisce uno nel contenuto e in secondo luogo come è la formattazione. Mantenere un lettore coinvolto e aiutarlo a leggere senza difficoltà nel trovare ciò che vuole cercare rende una tabella dei contenuti e un indice un requisito.

“Non giudicare un libro dalla copertina” dicono, ed è azzeccato. Si può giudicare un libro dal contenuto che copre, i capitoli che sono trattati possono essere facilmente analizzati attraverso una sola pagina di contenuto o un indice. Questo sommario e indice fornisce una mappa stradale non solo a un lettore, ma aiuta lo scrittore a capire se gli manca una parte.

Sommario vs Indice

La differenza tra il sommario e l'indice è il modo in cui le informazioni variano. Il Sommario è un elenco di capitoli e parti in cui è suddiviso il libro, un Indice, tuttavia, contiene tutte le informazioni necessarie all'interno di ciascuno dei capitoli o parti.


 

Tabella di confronto tra indice e indice

Parametro di confrontoSommarioIndice
DefinizioneUna tabella che cattura l'essenza di un intero pezzo scritto, ne racchiude la suddivisione in capitoli.L'indice contiene informazioni utili all'interno di ogni capitolo, parole importanti, righe con il numero di pagina ad esso associato.
PosizioneÈ proprio all'inizio, dopo la copertina e il frontespizio.L'indice è sempre alla fine, quindi non interferisce con il flusso del libro ma aiuta come guida quando richiesto.
RequisitiIl materiale scritto dovrebbe essere di più di 10 pagine per avere una tabella dei contenuti.Non ci sono requisiti specifici per avere un elenco di indici.

 

Che cos'è il sommario?

Il sommario (di solito scritto solo 'Contenuto' in un libro, o un documento) è una pagina, in alcuni casi composta da 2 pagine, che contiene le informazioni delle sezioni in cui è suddiviso il libro.

È un elenco dei capitoli coperti con i loro numeri di pagina iniziale posti all'inizio del libro prima dei capitoli subito dopo il titolo del libro e i dettagli necessari come le note sul copyright, in alcuni casi l'abstract. Un libro contenente diversi autori, i nomi compaiono nella tabella e aiuta il lettore a consumare il contenuto che preferisce.

La disposizione si basa sulla cronologia che lo scrittore ha fissato ed è indipendente dalla sequenza alfabetica. Aiuta a capire la qualità del libro e se vale la pena provare, organizza le parti e aiuta anche lo scrittore a conoscere le parti mancanti o gli argomenti scoperti.

Nella tabella dei contenuti online si raggiunge facilmente la pagina associata al capitolo richiesto che è a portata di click.

 

Che cos'è l'indice?

L'indice è un elenco di dettagli necessari per aiutare il lettore a comprendere meglio il materiale scritto e funge da guida per trovare contemporaneamente quel particolare argomento senza sforzarsi di leggerlo per intero.

Un indice di qualità dovrebbe fornire una chiave semplice per trovare argomenti, comprendere i riferimenti o qualsiasi termine rispetto al numero di pagina. È alla fine del libro e non interferisce con il flusso e la sequenza. Vi si accede facilmente girando tutte le pagine.

Le informazioni sono disposte in sequenza, ovvero tutte le parti sono disposte in ordine alfabetico e coprono ciascuna parte principale all'interno dei capitoli inseriti nella tabella dei contenuti. L'indice può variare in lunghezza e dipende dalle dimensioni e dal numero di pagine. Idealmente, 4-6% delle pagine del libro sono considerate una buona lunghezza di un indice.

Ci sono molte linee guida durante la formazione di un indice, quindi molte persone assumono un indicizzatore. Alcuni di quelli importanti sono:

  1. Si dovrebbe lavorare su un indice solo una volta che il documento o un libro è stato completamente modificato.
  2. Le informazioni devono essere precise.
  3. Uso di lettere minuscole e nomi che il lettore probabilmente cercherà.

Principali differenze tra Indice e indice

  1. La principale differenza tra il sommario e l'indice è che il sommario è costituito da intestazioni principali, titoli e numeri di pagina ad esso associati, mentre un indice elenca brevemente gli elementi chiave, le parole importanti, i concetti, ecc. di ciascun capitolo.
  2. Il sommario si trova all'inizio prima di ogni capitolo, tuttavia l'indice viene mantenuto alla fine.
  3. Sono necessarie almeno 10 pagine per formare tecnicamente un elenco di contenuti, si può saltare se il materiale è inferiore a 10 pagine ma l'indice è sicuramente richiesto nonostante le pagine
  4. La tabella dei contenuti non segue un ordine alfabetico in quanto contiene solo la sequenza in cui l'autore l'ha scritta, un indice è indipendente dall'elenco dei contenuti e segue un ordine.
  5. La tabella dei contenuti non supera le 2 pagine mentre un Indice può essere lungo e dettagliato.

 

Conclusione

A un lettore potrebbe piacere la copertina di un libro, ma ciò che lo tiene impegnato e legge più di qualche pagina è il contenuto di cui è composto.

Una tabella dei contenuti racchiude l'essenza di tutte quelle centinaia, migliaia di pagine in un massimo di 2 pagine, risparmiando così tempo e fatica nel trovare la scelta giusta, i capitoli trattati e i numeri di pagina che iniziano con un facile accesso.

L'elenco alla fine del libro contiene le informazioni richieste e i punti chiave sincronizzati in ordine alfabetico, il che costituisce una fonte di riferimento per comprendere il contesto senza interrompere il flusso del lettore.

Entrambi aiutano il lettore a navigare facilmente anche nei contenuti complessi.


Riferimenti

  1. https://ieeexplore.ieee.org/abstract/document/1612948/
  2. https://ieeexplore.ieee.org/abstract/document/1234052/
x
2D vs 3D