Differenza tra ricerca qualitativa e quantitativa (con tabella)

Quando desideri eseguire qualsiasi tipo di ricerca, scoprirai che la ricerca può essere svolta in due modi, come spiegato e differenziato in questo articolo.

Ricerca qualitativa vs quantitativa

Il differenza tra ricerca qualitativa e quantitativa è che la ricerca qualitativa viene utilizzata per raccogliere idee dalle persone, come si sentono e pensano, mentre la ricerca quantitativa viene utilizzata per trovare le variabili attraverso la logica, la statistica e il metodo matematico.

I dati qualitativi sono nella forma verbale, mentre i dati quantitativi sono nella forma numerica, che è misurabile.

Tabella di confronto tra ricerca qualitativa e ricerca quantitativa

Parametri di confrontoRicerca qualitativaRicerca quantitativa
Scopo/scopoMira a esplorare le idee sottostanti e a formulare teorie o ipotesi in un secondo momentoMira a testare teorie e ipotesi piuttosto che esplorarle
AnalisiL'analisi avviene attraverso riassunti, categorie e interpretazioniL'analisi viene effettuata attraverso analisi matematiche e statistiche
ProduzioneI risultati sono espressi in parole sempliciI risultati sono espressi tramite tabelle, grafici e numeri
Numero di intervistatiSi basa solo su pochi intervistatiSi affida a molti intervistati per l'artigianato
Natura delle domandeImpiega domande a risposta apertaImpiega domande chiuse o a risposta multipla
Terminologie chiaveSoggettività, complessità, contesto e comprensioneReplicabilità, obiettività, misurazioni e test

Che cos'è la ricerca qualitativa?

La ricerca qualitativa è il processo di indagine sui fenomeni sociali all'interno dei loro contesti naturali. Cerca principalmente di capire la ragione dietro questi fenomeni sociali piuttosto che il semplice fatto che esistono già. Prende in prestito e si basa molto sulle esperienze dirette delle persone colpite.

Durante questo tipo di ricerca, vengono raccolti solo dati non numerici. Questi toccano solo la descrizione delle cose piuttosto che le loro dimensioni e numeri effettivi.

Si occupa principalmente di simboli, metafore, caratteristiche e definizioni rispetto ai dati reali. Tutto ciò costituisce la base per ulteriori ricerche.

Che cos'è la ricerca quantitativa?

La ricerca quantitativa è un concetto sia nelle scienze sociali che in quelle naturali. È l'uso di un approccio sistematico ed empirico verso l'indagine dei vari fenomeni. L'indagine propriamente detta avviene mediante l'uso delle tecniche matematiche, computazionali e statistiche. Nel complesso, cerca di fornire risultati più approfonditi e comprensibili.

A differenza dell'approccio qualitativo, i metodi quantitativi pongono un'enfasi speciale sulle misurazioni oggettive di dati e fenomeni.

Dopo aver acquisito i dati, li analizza tramite sondaggi, questionari, sondaggi, oppure manipolando ulteriormente i dati statistici presenti mediante l'uso di tecniche computazionali. Il risultato finale nella maggior parte dei casi è più preciso e univoco.

Principali differenze tra ricerca qualitativa e ricerca quantitativa

Terminologia chiave

Queste due forme di ricerca differiscono per quanto riguarda i tipi di termini utilizzati durante l'intero esercizio. La ricerca qualitativa utilizza termini come soggettività, complessità, contesto e comprensione mentre la controparte quantitativa utilizza replicabilità, obiettività, misurazioni e test.

Natura delle domande

Anche i tipi di domande utilizzate per estrarre i dati differiscono in modo significativo. Nel caso della ricerca qualitativa, le domande sono per la maggior parte a risposta aperta, cioè non danno quasi alcun indizio all'intervistato su quale potrebbe essere la risposta.

Il caso della ricerca quantitativa è invece opposto.

Numero di rispondenti

Data la sua portata ridotta, la ricerca qualitativa si basa solo su pochi intervistati per generare quantità sufficienti di dati. La portata extra-ampia della ricerca quantitativa, tuttavia, richiede che occorrano le testimonianze di molti intervistati prima di poter raggiungere una conclusione praticabile.

Produzione

Ancora una volta, queste due forme di ricerca differiscono per quanto riguarda i tipi di linguaggi utilizzati per esprimere i risultati finali. I risultati della ricerca qualitativa sono esprimibili in parole semplici mentre quelli della ricerca quantitativa sono espressi in numeri e cifre.

Il primo è quindi più facile da interpretare rispetto al secondo.

Analisi

Per dare un significato a questi due tipi di ricerca, vengono impiegate tecniche diverse. La ricerca qualitativa utilizza i riassunti, le categorie e le interpretazioni per farlo.

Per quanto riguarda la ricerca quantitativa, l'analisi viene svolta principalmente attraverso analisi matematiche e statistiche. Questi due approcci sono molto diversi per portata e capacità di comprensione.

Scopo/scopo

Nel complesso, anche le finalità complessive di queste due forme di ricerca differiscono in larga parte. La ricerca qualitativa mira essenzialmente ad esplorare le idee sottostanti e formulare teorie o ipotesi in seguito.

Questo è tuttavia diverso dalla ricerca quantitativa che mira solo a testare teorie e ipotesi piuttosto che esplorarle.

competenza

Considerando che la ricerca qualitativa vuole o cerca principalmente di comprendere i principi alla base di un determinato argomento, non richiede troppa esperienza. Chiunque abbia un livello di istruzione di base può portarlo.

La natura complicata della ricerca quantitativa, d'altra parte, richiede competenze approfondite da intraprendere.

applicabilità

La ricerca qualitativa viene applicata principalmente nelle scienze sociali poiché cerca solo di comprendere la natura e i comportamenti di una data popolazione. La ricerca quantitativa, tuttavia, va più in profondità. Per questo motivo viene applicato nei campi della scienza, della tecnologia, dell'ingegneria e della matematica.

Metodologia di ricerca

Durante il processo di ricerca qualitativa, c'è una comunicazione bidirezionale tra il ricercatore stesso e gli oggetti o le popolazioni presi di mira. In quanto tale, non c'è quasi spazio per l'ambiguità. La ricerca quantitativa, invece, studia l'oggetto a distanza e senza alcun input da parte sua.

Implicazioni temporali

Come spiegato in precedenza, la ricerca qualitativa è un po' superficiale. In quanto tale, è più veloce da implementare e difficilmente richiederà molto tempo. Il caso è però completamente diverso dalla ricerca quantitativa.

Essendo complicato, richiede molto tempo per condurre e rilasciare i risultati.

Carattere generale

Tutti i fattori considerati la ricerca qualitativa è di natura oggettiva. Ciò significa che nessuna teoria è formulata in anticipo. L'intero scopo è conoscere un risultato oggettivo. La sua controparte di ricerca quantitativa è soggettiva, poiché lo scopo è predeterminato in anticipo.

È quindi più probabile che produca risultati distorti.

Domande frequenti (FAQ) sulla ricerca qualitativa e quantitativa

Quali sono i 4 tipi di ricerca qualitativa?

I 4 importanti tipi di ricerca qualitativa sono,
Fenomenologia – È lo studio filosofico degli eventi che accadono naturalmente. Potrebbero essere fenomeni naturali o esperienze legate alle persone.
Etnografia – È lo studio scientifico degli esseri umani insieme al loro ambiente sociale, cultura e costumi.
Teoria fondata – È il processo metodologico di sviluppo di teorie basate sulla raccolta sistematica e l'analisi di dati rilevanti.
Argomento di studio – È uno studio e un'analisi basati sulla ricerca di una persona, un evento, un gruppo, un progetto o una situazione.

Che cos'è la ricerca qualitativa e quantitativa in sociologia?

La ricerca qualitativa in sociologia è lo studio e l'analisi di fatti teorici sugli esseri umani e il loro ambiente e ambiente sociale.

Viene effettuato sulla base di qualità o fattori che non possono essere espressi in termini numerici ma possono solo essere spiegati. Ad esempio, lo studio di credenze, comportamenti e relazioni può essere definito ricerca qualitativa.

È anche noto come ricerca sul campo poiché il processo richiede ispezione, osservazione e interazione dirette.

La ricerca quantitativa si basa sulla raccolta e lo studio di dati numerici o quantificabili su persone o gruppi. Si tratta di cose che possono essere misurate ed espresse in termini numerici. Aspetti come genere, pratiche, professioni e opinioni sono alcuni esempi di fattori che vengono considerati per gli studi quantitativi.

I sondaggi di diverso tipo, come i sondaggi sulla popolazione oi sondaggi di marketing, sono i migliori esempi di ricerca quantitativa.

Qual è lo scopo della ricerca qualitativa in educazione?

La ricerca qualitativa è ampiamente utilizzata nel campo dell'istruzione per migliorare e potenziare la conoscenza di varie dottrine e rami delle scienze sociali e della filosofia. L'analisi basata sulla ricerca aiuta gli istituti a formare i propri studenti sugli aspetti dinamici delle scienze sociali.

La ricerca qualitativa è ampiamente utilizzata anche nel campo della psichiatria e delle branche della medicina affini. Aiuta i ricercatori a sperimentare modalità di trattamento e approcci terapeutici nuovi e avanzati.

L'analisi qualitativa aiuta anche nello studio di vari fenomeni legati alla natura, al comportamento umano e ai costumi sociali. Aiuta anche scienziati e ricercatori ad apprendere vari fatti su animali e fauna selvatica. In breve, il metodo dello studio qualitativo gioca un ruolo chiave in vari ambiti dell'educazione.

Conclusione

Bene, ora crediamo che tu abbia le informazioni necessarie per svolgere le tue attività di ricerca in modo sicuro ed efficiente.

Ora sta a te utilizzare le informazioni che abbiamo fornito per fare un buon lavoro. Non ci resta che augurarvi tutto il meglio ora!

Riferimenti

  1. https://ecommons.udayton.edu/cgi/viewcontent.cgi?article=1121&context=eda_fac_pub
  2. https://nepc.colorado.edu/sites/default/files/Howe_Eisenhart_Stds_for_Qualitative_Research.pdf
  3. https://libguides.usc.edu/writingguide/quantitative
x
2D vs 3D