Differenza tra rifinanziamento con carta di credito e consolidamento del debito (con tabella)

Prendere prestiti può essere molto utile per le persone che ne hanno bisogno. Ma ultimamente, può trasformarsi anche in un forte mal di testa, se i prestiti non vengono pagati in tempo, o il debito continua a salire. La maggior parte delle persone fa uso di carte di credito per piccoli prestiti. Tuttavia, in seguito il debito si accumula e provoca difficoltà finanziarie e disastri. Due modi possono aiutarti se hai molti debiti sulla carta di credito. Il primo è il rifinanziamento della carta di credito e l'altro è il consolidamento del debito.

Rifinanziamento con carta di credito vs consolidamento del debito

La differenza tra rifinanziamento con carta di credito e consolidamento del debito è che, rispetto al processo di consolidamento del debito, il rifinanziamento con carta di credito offre maggiore flessibilità e diversità. Differiscono anche nel caso del valore TAEG medio o del tasso annuo effettivo e del periodo di rimborso. Tuttavia, entrambi questi processi richiedono punteggi di credito da buoni a eccellenti affinché il pagamento venga sanzionato.

Durante il rifinanziamento delle carte di credito è possibile rifinanziare solo una carta di credito o un prestito. Quando si tratta di rifinanziamento con carta di credito, il tasso percentuale annuo tipico, o TAEG, varia a seconda dell'importo del debito dovuto. Nel caso di operazioni di rifinanziamento con carta di credito o di trasferimento del debito, non esiste quasi un periodo di rimborso prestabilito. I punteggi di credito variano da buono a eccezionale per il rifinanziamento della carta di credito.

Il consolidamento del debito è il processo di combinazione di più debiti in un unico debito più grande. Il tasso percentuale medio annuo per il consolidamento debiti è 16.13%. In caso di consolidamento debiti, il periodo di rimborso è fissato tra i cinque ei venti anni, ed è concordato con istituti di credito di fiducia. In caso di consolidamento del debito, al mutuatario viene dato o pagato un pagamento forfettario o un importo elevato e alcuni istituti di credito hanno la possibilità di pagare direttamente i creditori.

Tabella di confronto tra rifinanziamento con carta di credito e consolidamento del debito

Parametri di confrontoRifinanziamento con carta di creditoConsolidazione del debito
Flessibilità e variabilità Maggiore flessibilità e variabilità. Minore flessibilità e variabilità.
Caratteristica È possibile gestire un solo prestito con carta di credito. Tutti i debiti vengono uniti.
APRILE medio Varia 16.13%
Tempo di rimborso Non riparato. Risolto da 5-20 anni
Punteggio di credito Buono- eccellente. Buono- eccellente.
Finanziamento di prestiti Trasferimento del saldo dell'importo su una nuova carta. L'importo forfettario viene pagato al mutuatario.

Che cos'è il rifinanziamento della carta di credito?

Se i prestiti non vengono pagati in tempo o se il debito cresce. Le carte di credito sono comunemente utilizzate per prestiti minori dalla maggior parte delle persone. Il debito, d'altra parte, si accumula nel tempo, causando problemi finanziari e calamità. Rifinanziare la carta di credito è semplicemente un modo per pagare il tuo debito.

Rispetto al consolidamento del debito, il rifinanziamento con carta di credito offre maggiore flessibilità e versatilità. Solo una carta di credito o prestito può essere rifinanziato con il rifinanziamento della carta di credito. Nel caso del rifinanziamento con carta di credito, il tasso annuo medio annuo, o TAEG, varia da un importo del debito all'altro.

Nel caso del rifinanziamento della carta di credito o dei programmi di trasferimento del debito, non c'è quasi nessun periodo di rimborso prestabilito. Per rifinanziare una carta di credito, avrai bisogno di credito da decente a eccellente. In caso di rifinanziamento con carta di credito, il prestito viene finanziato spostando il saldo dell'importo su una nuova carta.

Cos'è il consolidamento debiti?

Rispetto al finanziamento con carta di credito, il consolidamento del debito ha un livello inferiore di imprevedibilità e flessibilità. Il consolidamento del debito è il processo di combinazione di vari debiti in un unico debito più grande. Nel caso di consolidamento debiti, il tasso annuo percentuale è fissato in media al 16,13 per cento.

In caso di consolidamento debiti, il periodo di rimborso è fissato tra i cinque ei venti anni, ed è concordato con istituti di credito affidabili. Nel caso del consolidamento del debito, il tuo punteggio di credito dovrebbe variare da buono a eccezionale.

In caso di consolidamento del debito, il mutuatario riceve un pagamento una tantum o un pagamento ingente e alcuni finanziatori hanno la possibilità di pagare direttamente i creditori.

Principali differenze tra rifinanziamento con carta di credito e consolidamento del debito

  1. Il rifinanziamento con carta di credito possiede una maggiore flessibilità e variabilità rispetto al processo di consolidamento debiti. D'altra parte, il consolidamento del debito possiede una variabilità e flessibilità relativamente minori rispetto al finanziamento con carta di credito.
  2. Nel rifinanziamento con carta di credito, è possibile rifinanziare solo una carta di credito o un prestito. D'altra parte, il consolidamento del debito consiste nel fondere uno o più debiti in un unico debito più grande.
  3. L'importo medio del tasso annuo o TAEG in caso di rifinanziamento con carta di credito varia da un importo del debito all'altro. Nel caso di consolidamento debiti, invece, l'importo medio del tasso annuo effettivo è fissato in 16.13%.
  4. Non c'è quasi nessun tempo di rimborso fisso in caso di rifinanziamento con carta di credito. Il tempo di rimborso fissato, invece, in caso di consolidamento debiti si aggira intorno ai cinque-venti anni, che viene fissato con istituti di credito di partner credibili.
  5. Il credito necessario in caso di rifinanziamento con carta di credito va da buono a ottimo. D'altra parte, anche il punteggio di credito in caso di consolidamento debiti dovrebbe essere da buono a ottimo.
  6. La modalità con cui viene finanziato il prestito in caso di rifinanziamento con carta di credito è trasferendo il saldo dell'importo su una nuova carta. D'altra parte, nel caso del consolidamento del debito, al mutuatario viene inviato o pagato un importo forfettario o un importo elevato e alcuni finanziatori hanno la possibilità di pagare direttamente i creditori.

Conclusione

Quando le persone hanno bisogno, può essere vantaggioso chiedere un prestito. Tuttavia, è stato recentemente noto che si trasforma in un forte mal di testa. Se i prestiti non vengono pagati in tempo, o se il debito cresce. Per i prestiti minori, la maggior parte dei consumatori utilizza le carte di credito. Tuttavia, il debito si accumula nel tempo, causando difficoltà finanziarie e calamità. Pertanto, il consolidamento del debito e il rifinanziamento della carta di credito sono due opzioni per far fronte a un debito significativo della carta di credito.

Sia nel caso di consolidamento del debito che di rifinanziamento con carta di credito, o che è noto anche come offerta di bonifico bancario, il tuo punteggio di credito dovrebbe essere compreso tra buono ed eccezionale. Rispetto al prestito con carta di credito, il consolidamento del debito ha un livello inferiore di imprevedibilità e flessibilità. In caso di rifinanziamento con carta di credito, il prestito viene finanziato spostando il saldo residuo su una nuova carta.

Riferimenti

  1. https://search.proquest.com/openview/03d503844566daf8a99daa434b4ec976/1?pq-origsite=gscholar&cbl=4849
  2. https://www.consumerinterests.org/assets/docs/CIA/CIA2002/hogarth-hilgert_financial%20knowledge.pdf?fbclid=IwAR1QROKqWoFdyTMZye3Q-4cazaxg06wTxPehfahmS1nj–YPpfROLSagBVY
x
2D vs 3D