Differenza tra vantaggio competitivo e competenza principale (con tabella)

Il vantaggio competitivo e la competenza di base sono concetti interconnessi che si concentrano entrambi sull'aiutare le aziende a ottenere una migliore posizione sul mercato e ad aumentare i loro profitti. Si riferisce a un insieme specifico di abilità o conoscenze che sono uniche per un'azienda e che non sono facili da riprodurre per i rivali.

Quando un'azienda ha ottenuto un vantaggio sui suoi rivali grazie a qualche fattore che le consente di lavorare in modo più efficiente, produrre prodotti di qualità superiore e aumentare i profitti, si dice che abbia acquisito un vantaggio competitivo.

Questo può essere fatto posizionando concentrarsi sulla struttura dei prezzi, controllo di qualità, branding, ecc. Avere una competenza di base di solito, ma non sempre, porta alla creazione di un vantaggio competitivo continuo per l'azienda.

Vantaggio competitivo vs Competenza di base

Il differenza tra vantaggio competitivo e competenza di base è che il vantaggio competitivo si riferisce a un punto di forza di un'azienda per ottenere risultati migliori rispetto ai suoi rivali. La competenza di base si riferisce a particolari conoscenze, abilità o tecnologie che i concorrenti non possono seguire.

Il vantaggio competitivo è utile per la forza competitiva contro i concorrenti, mentre la competenza principale è l'eccellenza in varie attività e prodotti.

Tabella di confronto tra vantaggio competitivo e competenza di base

Parametro di confrontoVantaggio competitivoCompetenza principale
DefinizioneCondizioni che pongono un'azienda in una posizione favorevole rispetto ai suoi concorrentiSet specifico di abilità o conoscenze uniche per un'azienda
ScopoLimitatoLontano
DurataMisura a breve termineMisura a lungo termine
MercatoPosiziona l'azienda sui rivali in un particolare mercatoConsente all'azienda di essere presente in diversi mercati

Che cos'è un vantaggio competitivo?

Ci sono molti fattori che possono essere giustamente indicati come vantaggi competitivi. Tutto, dai maggiori profitti, alla produzione più economica attraverso il lavoro in outsourcing, al prestigio del marchio, può rientrare in questa definizione.

Un'azienda avrà un vantaggio competitivo quando si troverà in una posizione che la rende superiore ai suoi rivali sul mercato.

Michael Porter, professore alla Harvard Business School nel suo famoso libro "Competitive Advantage" lo ha classificato in due tipi: costo e differenziale.

Un vantaggio di costo si ottiene quando un'azienda è in grado di lavorare in modo efficiente e abbattere i costi di produzione. Ciò aumenta i profitti dell'azienda in quanto possono vendere il prodotto allo stesso prezzo dei concorrenti ma spendere meno per produrlo.

Maggiori margini di profitto possono anche portare a una riduzione dei prezzi, costruendo così una base di clienti più ampia per l'azienda poiché i consumatori preferiranno opzioni più economiche.

Il vantaggio in termini di costi può essere ottenuto attraverso tecniche come la ricerca di siti produttivi favorevoli e investimenti in ricerca e sviluppo. Il vantaggio differenziale entra in gioco quando un'azienda ha qualcosa da offrire che è unico o superiore ai beni e servizi offerti dai rivali.

Il prodotto deve essere tale che i consumatori debbano essere in grado di riconoscere la sua superiorità e ritenere che valga la pena pagarlo a un prezzo superiore.

Migliorare la durata dei prodotti, fornire un servizio clienti di qualità e livelli di sicurezza migliorati sono alcuni esempi di come è possibile ottenere un vantaggio differenziale. Oltre a questa categorizzazione, Porter ha anche definito tre strategie generiche attraverso le quali le aziende possono ottenere un vantaggio competitivo.

  1. Il primo è la leadership di costo che comporta la riduzione dei costi di produzione e l'aumento della quota di mercato attraverso prezzi più bassi.
  2. La seconda è la strategia di differenziazione che richiede alle aziende di rendere i propri beni e servizi unici rispetto ai concorrenti fornendo specifiche migliori, assistenza al cliente, ecc. e utilizzando tecniche di marketing innovative.
  3. La terza strategia sostenuta da Porter è la strategia Focus che consiste nel concentrare gli sforzi dell'azienda sulla comprensione di una certa nicchia di mercato e di tutte le sue esigenze.

Quindi può essere adottata una strategia di costo o di differenziazione su misura per quel mercato. Si consiglia alle aziende di calcolare quale strategia funziona meglio per loro conducendo uno SWOT e un'analisi delle cinque forze e confrontando i risultati dei due.

Lo svantaggio del vantaggio competitivo è che i fattori per facilitare tale vantaggio possono essere facilmente adottati anche da altre società, quindi è difficile da sostenere.

Che cos'è la competenza di base?

In un articolo della Harvard Business Review del 1990, il concetto di competenza centrale è stato introdotto dai professori Gary Hamel e CK Prahalad che lo hanno definito come "una combinazione armonizzata di più risorse e competenze che contraddistinguono un'azienda sul mercato".

In sostanza, la competenza di base si riferisce a un particolare insieme di abilità o strategie che distinguono un'azienda dai suoi rivali. Secondo Hamel e Prahalad, ci sono tre caratteristiche che possono essere utilizzate per identificare una competenza centrale.

In primo luogo, l'azienda deve essere in grado di fornire un potenziale accesso a un'ampia varietà di mercati. Le competenze e le tecnologie sviluppate dall'azienda devono essere tali che l'azienda sia in grado di diversificare i propri prodotti in base alle esigenze e ai cambiamenti del mercato.

In secondo luogo, l'azienda dovrebbe dare un contributo significativo ai benefici percepiti dal cliente del prodotto finale. Vanno sempre tenute presenti le esigenze del cliente e la necessità di rendere il prodotto visibilmente unico e superiore ad esso.

E in terzo luogo, deve essere difficile da imitare per i concorrenti. L'unicità è una necessità fondamentale per raggiungere la competenza di base perché se il prodotto dell'azienda può essere riprodotto con facilità, continueranno a perdere clienti a favore dei loro rivali.

Isolando i punti di forza dell'azienda e investendo nel loro sviluppo, l'azienda può costruire le competenze necessarie per renderli unici.

Gli esperti sostengono addirittura che un'azienda dovrebbe esternalizzare tutto il lavoro non fondamentale per concentrarsi più a fondo sulle competenze chiave. È fondamentale continuare a lavorarci sopra per non lasciare spazio alla competizione.

Le aziende possono creare un vantaggio competitivo duraturo e continuo individuando le loro competenze e utilizzandole per creare valore aggiunto agli occhi dei consumatori.

Tutte le strategie devono essere decise tenendo conto di questi punti di forza al fine di rendere più strutturato il lavoro dell'azienda.

Principali differenze tra vantaggio competitivo e competenza di base

  1. Un vantaggio competitivo si ottiene quando un'azienda raggiunge una posizione favorevole in termini di qualità, profitti, ecc. rispetto ai suoi concorrenti.
  2. La competenza di base è un particolare insieme di abilità o conoscenze che è unico per un'azienda.
  3. I rivali possono anche adottare gli stessi metodi per ottenere un vantaggio competitivo, quindi è solo una misura a breve termine per ottenere successo.
  4. La competenza principale di un'azienda è caratterizzata dalla sua unicità ed è difficile da imitare, quindi è una misura a lungo termine per ottenere successo.
  5. Le competenze di base possono essere utilizzate per creare un vantaggio competitivo duraturo.

Conclusione

I vantaggi competitivi consentono alle aziende di ottenere una presa salda su un mercato, ma non possono essere sostenuti a lungo senza che i rivali imitino tali pratiche.

Le competenze di base, d'altra parte, sono uniche per un'azienda e possono aiutarla anche a costruire un vantaggio competitivo duraturo.

Inoltre, le competenze chiave consentono alle aziende di espandere la propria presenza in una serie di mercati. Entrambi i concetti sono essenziali per la strategia aziendale.

Riferimenti

  1. https://giftsociety.org/download/gift-journal/3-4.pdf#page=26
  2. https://ieeexplore.ieee.org/abstract/document/985745/
x
2D vs 3D